SCADA e PRP – Bella sfida?

Il PRP e l’HSR nelle reti Ethernet per i trasformatori per qualsiasi uso – o il RSTP rispetta i requisiti in goni caso?

 

Lo SCADA gioca una parte importante nelle stazioni di trasformazione. Questo era in precedenza il caso, ed è ancora adesso applicabile dei sistemi basati su IEC 61850. Questo perché, con i componenti SCADA monitoriamo e azioniamo i componenti primari del sistema. Solo in questo modo è possibile ottenere un funzionamento locale ragionevole della stazione di trasformazione.



Ethernet Network Redundancy

White Paper

Ethernet Network Redundancy

927 KB

Alta disponibilità: un must

 

I sistemi SCADA locali sono spesso progettati per un’alta disponibilità, specialmente per l’alta tensione. Ciò viene raggiunto attraverso sistemi ridondanti e interfacce di comunicazione Ethernet ridondanti.

Lo standard internazionale IEC 62439-3 descrive due protocolli di ridondanza per Ethernet Layer 2 (in conformità con OSI - Open System Interconnection Model):

 

  • “Parallel Redundancy Protocol” (PRP) e
  • “High-availability Seamless Redundancy” (HSR).

 

Questi protocolli offrono una ridondanza “perfetta” con un tempo di 0 millisecondi – un must per le applicazioni ad alta velocità. Ma è sempre realmente necessario tutto questo sforzo?

Sicuramente, i tempi di failover della Ethernet, i tempi di latenza e i requisiti di velocità sono parametri importanti per lo SCADA e le funzioni di automazione. Tuttavia, non è sufficiente una combinazione conveniente di aggregazione e Rapid Spanning Tree Protocol (RSTP)? Soprattutto per i requisiti di performance di una semplice comunicazione IEC 61850 client/server?

 

Informazioni dettagliate nel White Paper 

 

Tuttavia, funzionalità per l’alta velocità integrate in un sistema SCADA, come per esempio il distacco del carico, utilizzando il GOOSE IEC 61850, hanno bisogno delle migliori performace. Questo può essere ottenuto solamente con i protocolli di ridondanza PRP e HSR. La strada verso una maggiore integrazione delle funzioni di controllo e protezione nei server centrali dello SCADA è già stata aperta. In futuro vedremo sempre più sistemi SCADA equipaggiati con il PRP o l’HSR.

 

Ciò che conta, è quale sia la miglior architettura per il vostro impianto, ve lo descriviamo nel nostro nuovo white paper “Ethernet Network Redundancy in SCADA and realtime Automation Platforms”.