Contatta il nostro rappresentante

Ridondanza senza soluzione di continuità e ridondanza circolare©

Ergonomia nella rete di zenon [3/4]

Sicurezza completa dei dati, livello massimo di disponibilità del sistema senza interruzioni di funzionamento e perdite di dati. A rendere tutto ciò possibile è la tecnologia di rete di zenon, con la sua ridondanza senza soluzione di continuità e ridondanza circolare. zenon, tuttavia, convince non solo dal punto di vista tecnico, ma anche da quello economico. Perché la brevettata ridondanza circolare necessita per funzionare di meno della metà delle risorse hadware necessarie per sistemi ridondanti convenzionali. Il ROI di una rete con zenon è assolutamente imbattibile!



Redundancy

Fact Sheet

Redundancy

1.2 MB

Ridondanza senza soluzione di continuità

In fatto di sicurezza dei dati, zenon è all´avanguardia. Il software non si limita a fornire la normale ridondanza, ma garantisce anche una ridondanza senza soluzioni di continuità. Ciò significa che, anche nel periodo di tempo che intercorre fra l´interruzione del funzionamento di un calcolatore e l´attivazione di quello di riserva, non si verifica alcuna perdita di dati. Questa funzionalità è usata da zenon già dal lontano 1996 e ha trovato applicazione in centinaia di migliaia di progetti. La ridondanza senza soluzione di continuità può essere creata con zenon in modo molto economico, usando solamente due semplici PC convenzionali.

  • Un server e un standby-server condividono, per così dire, la responsabilità per un progetto.
  • Il server ha la precedenza per quello che riguarda i dati, come normale in una rete server/client.
  • Lo standby-server agisce praticamente come un client. Riceve tutti i dati dal server e realizza allo stesso tempo un proprio buffer. A differenza di un normale client, però, lo standby-server registra tutti i dati storici, come allarmi, CEL e archivi. Anche le ricetti, gli utenti ecc.vengono sincronizzati.
  • Visto che le informazioni vengono sempre dal server, tutti i dati sono certamente up-to-date e coerenti.
  • Nel caso in cui il server dovesse smettere di funzionare, lo standby-server passa automaticamente a svolgere i compiti del server. Con l´aiuto di un intelligente meccanismo, perfino nel tempo morto che intercorre fra la´interruzione di funzionamento del server e il riconoscimento da parte del sistema di questo problema, non ci sono perdite di dati. "Ridondanza senza soluzione di continuità".
  • Tutti i client connessi vengono informati dell´interrruzione di funzionamento del server e si collegano automaticamente al nuovo server.
  • Una volta che il server originale è di nuovo online, si connette allo standby-server, sincronizza tutti i dati, e riassume il suo ruolo originario. Anche in questa fase non si verifica alcuna perdita di dati. Tutti i client connessi, incluso lo standby-server, si ricollegano al server. La ridondanza di zenon è semplice da configurare tanto quando la rete di zenon: definite il server e lo standby-server con un clic del mouse. Non sono necessarie ulteriori impostazioni.

Fast Facts

  • Senza soluzione di continuità: nessuna perdita di dati
  • Controllo di qualità: costante monitoraggio reciproco
  • Sincronizzazione automatica dei progetti
  • Watchdog monitoring
  • Alto livello di sicurezza a poco costo
  • Dinamici standby-server

Ridondanza circolare© di zenon

La ridondanza circolare è la connessione logica di ridondanza senza soluzione di continuità e gestione multi-progetto. Una soluzione pressoché ideale per risparmiare costi mantenendo il livello massimo di sicurezza possibile. La ridondanza circolare richiede uno standby server di progetto in aggiunta ad ogni server di progetto. zenon usa appieno le risorse disponibili sfruttando le possibilità offerte dalla gestione multi-progetto e la trasparenza orizzontale: un server di progetto vicino funge contemporaneamente da standby server e viceversa. In tal modo, si aumenta la sicurezza dei dati con meno risorse hardware e il rischio di interruzioni di funzionamento viene ridotto. Con la ridondanza circolare di zenon, riducete il numero di server necessari per realizzare un sistema ridondante. Per tre sistemi ridondanti, per es., si ha bisogno solo di tre server se si usa il meccanismo della ridondanza circolare di zenon; altrimenti ce ne vorrebbero ben sei!